scarica scheda tecnica

Aggrappante PMX 18

Primer aggrappante universale, a base di resine acriliche in dispersione acquosa e sabbie. Studiato per rendere superfici lisce e poco assorbenti (ceramica, ferro, cemento, plastica, intonaci premiscelati a base gesso o cemento, etc)in superfici ruvide e ad elevata aderenza, e rendendo le stesse uniformi all’aggrappaggio delle pitture e dei rivestimenti.

È dotato di elevatissimo potere penetrante in grado di saturare anche la microscopica capillarità della superficie degli intonaci. AGGRAPPANTE PMX 18 penetra nel supporto murale o negli strati residui di pitture sfarinanti e offre un supporto ideale per l’ancoraggio dei successivi strati di pittura, isolandoli dall’ambiente alcalino dei supporti cementizi o similari.

ASPETTO: Opaco.

COLORAZIONE: Azzurro.

Diluizione: acqua al 10% ove necessario.

Attrezzi: pennello – rullo – apparecchiatura a spruzzo, applicare con lo strumento scelto il prodotto AGGRAPANTE PMX 18, lasciare seccare per circa 4/8h e procedere con l’applicazione della finitura scelta.

Resa:0,300 gr/l consumo consigliato al mq, la resa varia in base all’assorbimento del supporto.

Applicare su superfici già preparate una o più mani di fondo AGGRAPPANTE PMX 18 con residuo secco pari a ca.68 % e peso specifico ca. 1,40 ± 0,20 kg/l a base di resina acrilica in almeno 2 strati, con consumo di ca.0,300 gr/l, consumo consigliato al mq, la resa varia in base all’assorbimento del supporto. Fornitura e posa in opera del materiale € …………… al mq.

AGGRAPPANTE PMX 18 viene fornito in secchi di plastica da Kg 20.

CARATTERISTICHE TECNICHE a 20 °C e 65% U.R.

Stato fisico liquido
Tipo di resina/legante stiren-acrilica
Massa volumica g/l 1400 ± 50
Viscosità Brookfield
Resa teorica per mano mq/kg 0,200 ÷ 0,300
Punto di infiammabilità non rilevante
Contenuto solidi % in peso 68 ± 2
Vita di stoccaggio (in luogo fresco e asciutto) almeno 24 mesi
Secco al tatto h max 1-2
Secco in profondità h max 12
Sovraverniciabilità h 4 ÷ 8
Classificazione COV valore limite UE (cat. A/h) 30 g/l (2010)
Contenuto COV 30 g/l
Diluente acqua

Su supporti già pitturati: controllare lo stato di conservazione. La superficie deve essere consistente. In caso contrario provvedere al rifacimento o al consolidamento con prodotti specifici. Rimuovere, spazzolando oppure mediante lavaggio le eventuali efflorescenze presenti. Le vecchie pitturazioni sintetiche, devono essere asportate completamente. Rimuovere vecchie pitture e le tracce di polvere presenti spazzolando oppure mediante lavaggio. In presenza di muffe, applicare il ciclo MUFFOUT FONDO.

Non richiede etichettatura di pericolo in conformità al DL del 3 febbraio 1997 n. 52 modificato con DL del 25 febbraio 1998 n. 90; DMS del 28 aprile 1997, DL del 16 luglio 1998 n. 285. Direttiva 1999/45/CE del 31 maggio 1999, DMS del 7 luglio 1999, DMS del 10 aprile 2000, DMS del 26 gennaio 2001, DMS del 11 aprile 2001, Direttiva 2001/58/CE, Direttiva 2001/59/CE, Direttiva 2001/60/CE e successive modificazioni.

scarica scheda tecnica

Guaina IN

È una membrana elastomerica calpestabile a base di resine elastomeriche in emulsione acquosa, pigmenti resistenti agli alcali ed alla luce. Indicato per terrazze, pavimenti, cemento, muri controterra etc.

Essicca all’aria formando un manto continuo ed impermeabile con buona resistenza meccanica e con un alto valore di allungamento percentuale anche alle basse temperature offrendo un’ottima resistenza agli shock termici. Reticola in superficie in presenza di raggi ultravioletti, permettendo di avere un’alta resistenza allo sporco, trova il suo campo di utilizzo in manutenzione e rinnovo di coperture in fibrocemento; manutenzione di vecchie guaine bituminose e intonaci cementizi; protezione di strutture in cls anche contro terra, superfici verticali, tegole, mattoni e muri di testa; impermeabilizzazione di strutture a sbalzo (quali pensiline e balconi) prima della posa di massetti, fioriere, canali di gronda etc. Rispetta i parametri della Direttiva CEE per il rispetto delle emissioni di (COV) composti organici volatili.

ASPETTO: Opaco.

COLORAZIONE: Bianco – grigio – rosso.

Applicazione di 2 strati con temperature dell’ambiente tra + 8°C e + 35°C e un’umidità relativa dell’ambiente < 80 %. L’umidità del supporto deve essere <10%, evitare l’applicazione sotto l’azione diretta del sole. Dopo l’applicazione le superfici esterne devono essere protette dalla pioggia e dall’umidità fino a completa essiccazione (48 ore ca). Attrezzi: pennello, rullo, spruzzo. Diluizione: prima mano con acqua dal 20% al 30%. Seconda mano: con acqua dal 10% al 20 % pronto all’uso. La pulizia degli attrezzi va effettuata subito dopo l’uso con acqua. Resa indicativa: 0,7/1 kg/mq per mano su supporti mediamente porosi. È opportuno eseguire sempre una prova pratica sul supporto specifico per determinare i consumi.

Applicare su superfici già preparate la membrana acrilica ad acqua GUAINA IN con residuo secco pari a ca.58 % e peso specifico ca. 1,30 ± 0,05 kg/l a base di resina stiroloacrilica in almeno 2 strati, con una resa di circa 0,7/1 kg/mq per due mani su supporti mediamente porosi. Fornitura e posa in opera del materiale € ……………al mq.

GUAINA IN viene fornita in secchi di plastica da 20 e 5 Kg.

CARATTERISTICHE TECNICHE a 20 °C e 65% U.R.

Stato fisico liquido
Tipo di resina/legante acrilico
Massa volumica g/l 1300 ± 50
Viscosità Brookfield (spin 5 – seed3) 600 – 700 P
Resa teorica per mano kg/mq 0,7 – 1
Punto di infiammabilità non rilevante
Contenuto solidi % in peso 58 ± 2
Vita di stoccaggio (in luogo fresco e asciutto) almeno 24 mesi
Secco al tatto h 2
Secco in profondità h 12
Classificazione COV valore limite UE (cat. A/c) 40 g/l (2010)
Contenuto COV max 40 g/l
Diluente acqua
Stato fisico liquido

Su supporti già pitturati: controllare lo stato di conservazione. La superficie deve essere consistente. In caso contrario provvedere al rifacimento o al consolidamento con prodotti specifici. Rimuovere, spazzolando oppure mediante lavaggio con una miscela di acqua e soda caustica al 30% le eventuali efflorescenze presenti, risciacquare abbondantemente con acqua il supporto. Le vecchie pitturazioni sintetiche e le tracce di polvere devono essere asportate completamente. Applicare uno strato di primer Acrilico opportunamente diluito quindi procedere con l’applicazione di GUAINA IN. Su supporti nuovi: applicare uno strato di primer Acrilico opportunamente diluito. La diluizione deve essere regolata in funzione del tipo di assorbimento del supporto, nel caso di superfici molto sfarinanti diminuire la diluizione e se necessario, applicare 2 strati di isolante. Procedere all’applicazione di GUAINA IN secondo le modalità descritte nelle indicazioni per l’applicazione. In caso di applicazione su pavimenti esterni occorre verificare e ripristinare, se necessario, le corrette pendenze per il deflusso delle acque meteoriche. Eventuali giunti strutturali devono essere trattati con appositi sigillanti riverniciabili. Stendere a ponte sui giunti una striscia di rete in fibra di vetro di circa cm.15 di larghezza e fissare lungo i bordi con GUAINA IN. Su supporti BITUMINOSI applicare una mano di Primer Acrilico.

Non richiede etichettatura di pericolo in conformità al DL del 3 febbraio 1997 n. 52 modificato con DL del 25 febbraio 1998 n. 90; DMS del 28 aprile 1997, DL del 16 luglio 1998 n. 285. Direttiva 1999/45/CE del 31 maggio 1999, DMS del 7 luglio 1999, DMS del 10 aprile 2000, DMS del 26 gennaio 2001, DMS del 11 aprile 2001, Direttiva 2001/58/CE, Direttiva 2001/59/CE, Direttiva 2001/60/CE e successive modificazioni.

scarica scheda tecnica

Guaina In Fibrata

È una membrana elastomerica calpestabile a base di resine elastomeriche in emulsione acquosa, fibre sintetiche pigmenti resistenti agli alcali ed alla luce. Indicato per terrazze, pavimenti, cemento, muri controterra etc.

Essicca all’aria formando un manto continuo ed impermeabile con buona resistenza meccanica e con un alto valore di allungamento percentuale anche alle basse temperature offrendo un’ottima resistenza agli shock termici. Reticola in superficie in presenza di raggi ultravioletti, permettendo di avere un’alta resistenza allo sporco, trova il suo campo di utilizzo in manutenzione e rinnovo di coperture in fibrocemento; manutenzione di vecchie guaine bituminose e intonaci cementizi; protezione di strutture in cls anche contro terra, superfici verticali, tegole, mattoni e muri di testa; impermeabilizzazione di strutture a sbalzo (quali pensiline e balconi) prima della posa di massetti, fioriere, canali di gronda etc. Rispetta i parametri della Direttiva CEE per il rispetto delle emissioni di (COV) composti organici volatili.

ASPETTO: Opaco.

COLORAZIONE: Bianco – grigio – rosso.

Applicazione di 2 strati con temperature dell’ambiente tra + 8°C e + 35°C e un’umidità relativa dell’ambiente < 80 %. L’umidità del supporto deve essere <10%, evitare l’applicazione sotto l’azione diretta del sole. Dopo l’applicazione le superfici esterne devono essere protette dalla pioggia e dall’umidità fino a completa essiccazione (48 ore ca). Attrezzi: pennello, rullo, spruzzo. Diluizione: prima mano con acqua dal 20% al 30%. Seconda mano: con acqua dal 10% al 20% pronto all’uso. La pulizia degli attrezzi va effettuata subito dopo l’uso con acqua. Resa indicativa: 0,7/1 kg/mq per mano su supporti mediamente porosi. È opportuno eseguire sempre una prova pratica sul supporto specifico per determinare i consumi.

Applicare su superfici già preparate la membrana acrilica ad acqua GUAINA IN FIBRATA con residuo secco pari a ca.58% e peso specifico ca. 1,40 ± 0,05 kg/l a base di resina stiroloacrilica in almeno 2 strati, con una resa di circa 0,7/1 kg/mq per due mani su supporti mediamente porosi. Fornitura e posa in opera del materiale € ……… al mq.

GUAINA IN FIBRATA viene fornita in secchi di plastica da 20 e 5 Kg.

CARATTERISTICHE TECNICHE a 20 °C e 65% U.R.

Stato fisico
liquido
Tipo di resina/legante
acrilico
Massa volumica g/l
1400 ± 50
Viscosità Brookfield (spin 5 – seed3)
600 – 700 P
Resa teorica per mano kg/mq
0,7 – 1
Punto di infiammabilità
non rilevante
Contenuto solidi % in peso
58 ± 2
Vita di stoccaggio (in luogo fresco e asciutto)
almeno 24 mesi
Secco al tatto h
2
Secco in profondità h
12
Classificazione COV valore limite UE
(cat. A/c) 40 g/l (2010)
Contenuto COV
max 40 g/l
Diluente
acqua

Su supporti già pitturati: controllare lo stato di conservazione. La superficie deve essere consistente. In caso contrario provvedere al rifacimento o al consolidamento con prodotti specifici. Rimuovere, spazzolando oppure mediante lavaggio con una miscela di acqua e soda caustica al 30% le eventuali efflorescenze presenti, risciacquare abbondantemente con acqua il supporto. Le vecchie pitturazioni sintetiche e le tracce di polvere devono essere asportate completamente. Applicare uno strato di primer Acrilico opportunamente diluito quindi procedere con l’applicazione di GUAINA IN FIBRATA.

Su supporti nuovi: applicare uno strato di primer Acrilico opportunamente diluito. La diluizione deve essere regolata in funzione del tipo di assorbimento del supporto, nel caso di superfici molto sfarinanti diminuire la diluizione e se necessario, applicare 2 strati di isolante. Procedere all’applicazione di GUAINA IN FIBRATA secondo le modalità descritte nelle indicazioni per l’applicazione. In caso di applicazione su pavimenti esterni occorre verificare e ripristinare, se necessario, le corrette pendenze per il deflusso delle acque meteoriche. Eventuali giunti strutturali devono essere trattati con appositi sigillanti riverniciabili. Stendere a ponte sui giunti una striscia di rete in fibra di vetro di circa cm.15 di larghezza e fissare lungo i bordi con GUAINA IN FIBRATA. Su supporti BITUMINOSI applicare una mano di ISOL a solvente.

Non richiede etichettatura di pericolo in conformità al DL del 3 febbraio 1997 n. 52 modificato con DL del 25 febbraio 1998 n. 90; DMS del 28 aprile 1997, DL del 16 luglio 1998 n. 285. Direttiva 1999/45/CE del 31 maggio 1999, DMS del 7 luglio 1999, DMS del 10 aprile 2000, DMS del 26 gennaio 2001, DMS del 11 aprile 2001, Direttiva 2001/58/CE, Direttiva 2001/59/CE, Direttiva 2001/60/CE e successive modificazioni.